CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

459. GustoRobusto

5 minuti 939 parole

Un network di illustratori con un unico elemento in comune: la palette dei colori

Parole: 924 | Tempo di lettura: 4 minuti

gusto-robusto-unco-ph1

Anna, raccontaci che cos’è GustoRobusto e come è nato.
GustoRobusto è un progetto che promuove l’arte vettoriale digitale elevandola al di sopra di un livello puramente grafico. Se fino ad ora questo genere di illustrazione è sempre stata relegato nell’advertising, adesso la capacità di padroneggiare quest’arte da parte degli illustratori è arrivata a un livello molto elevato che permette loro di esprimersi con un proprio stile e da questa esperienza nasce un’agenzia che vuole valorizzare un network, una rete di illustratori. GustoRobusto produce opere d’arte digitale, suddivise in serie, a tiratura limitata con tecnica di stampa tipografica; l’unico elemento comune di ogni serie è la palette dei colori, per il resto gli illustratori che di volta in volta vengono chiamati disegnano con il proprio stile il soggetto deciso da loro, senza nessuna limitazione.

Che cos’è l’illustrazione vettoriale?
L’arte vettoriale è una tecnica di illustrazione digitale che si fa a computer attraverso un programma, solitamente Illustrator, il quale traduce il segno che l’illustratore traccia con la penna grafica in linee e punti che vengono a loro volta trasformati in numeri e questo fa sì che la stampa sia sempre alla massima qualità indipendentemente dalla dimensione. Una delle peculiarità principali di questa arte è nello zoom potenzialmente infinito che permette di poter curare i particolari come facevano gli amanuensi nel medioevo con le miniature; questo apre un mondo nelle possibilità di espressione da parte degli artisti. Le immagini vettoriali non sono più solamente belle e decorative o emozionali, come nell’advertising, ma sono diventate un’arte che può interessare una nuova generazione di collezionisti.

Come scoprite gli autori con cui poi collaborate?
Gli illustratori vengono contattati da noi e allo stesso tempo sono anche loro a proporsi; alla ricerca del nome famoso, già affermato, del professionista, affianchiamo la volontà di fare scouting e quindi di usare il nome di GustoRobusto per portare in auge giovani promettenti; ci piace dare spazio a stili diversi, gusti diversi purché robusti.

Siete molto attivi sia sul territorio, penso allo stand che avevate al Treviso Comic Book Festival 2014, che sui social. Quanto conta la presenza su entrambi?
Noi lavoriamo molto sui social anche perché dal consenso che riceviamo lì traiamo la forza per presentarci al meglio delle nostre possibilità; sempre dai social arrivano anche gli inviti per manifestazioni e incontri e questo ci fa gioco nella nostra intenzione di uscire dai confini e internazionalizzare il progetto. Naturalmente però partiamo dal territorio che conosciamo e dove abbiamo riscontrato dagli addetti ai lavori, agli artisti fino ai tecnici grande apprezzamento e voglia di collaborazione. Le esposizioni che abbiamo fatto, i contest, i piccoli eventi sono riusciti in maniera spontanea e semplice, non ci sono costati nessuno sforzo perché frutto della passione che ci accomuna tutti.

In pubblicità quanto è importante l’illustrazione in una campagna di comunicazione?
L’idea di GustoRobusto l’abbiamo avuta quando a Manifactory, l’agenzia da cui è nato GustoRobusto, a David Sossella per essere precisi, è stato chiesto di realizzare la campagna internazionale di Rayban Never hide e lui ha realizzato un’illustrazione vettoriale molto complessa, stampata poi in tiratura limitata, e firmata in originale, a completamento della campagna di advertising a livello mondiale, aeroporti compresi. È stato allora che ci è diventato ancora più chiaro quanto un’immagine possa essere fondamentale per attrarre l’attenzione, comunicare dei valori, esprimere qualcosa che a parole sarebbe molto più complesso, magari dare anche solo una suggestione. Siamo convinti che l’immagine giochi un ruolo principale nell’ambito della bellezza della quale ognuno di noi si deve nutrire.

Lo stato dell’arte dell’illustrazione e dell’immagine in Italia: c’è spazio per chi inizia ora?
È una primavera, c’è una fioritura. I grandi nomi, pensiamo a Shout, Emiliano Ponzi, solo per citarne alcuni, tengono molto a essere trascinatori e lo dimostrano i tanti movimenti di collaborazione che si stanno affermando; ci sono tre piazze che si stanno muovendo, Vicenza con Illustri, Milano con Autori d’Immagini e il Treviso Comic Book Festival che ha la volontà di ampliare da settembre la sua offerta con grande attenzione al mondo dell’illustrazione. È un momento buono, ottimo, da non lasciarsi scappare per chi si affaccia adesso sul mercato, proprio perché la strada è spianata e quindi ci sono enti di riferimento a cui proporsi che possono poi accompagnare i talenti alla professionalità e al successo. Il talento in questo momento può essere valorizzato.

Quindi con la creatività si mangia?
È quello a cui tutti puntiamo, è un po’ il motto di GustoRobusto contenuto anche nella frase presente nell’homepage del sito ovvero “Un artista è pagato per la sua visione e non per il suo lavoro”; dunque ci deve essere il riconoscimento dell’operato dell’artista in quanto visionario e il riconoscimento ci deve essere perché è di un mestiere che si parla. L’ideale, quello a cui miriamo noi e i movimenti di Vicenza, Milano e Treviso, è quello di far sì che l’illustratore venga riconosciuto come professionista alla stregua del designer, dell’architetto o del musicista.

Quali sono i vostri prossimi progetti?
Vogliamo trovare nuovi talenti e per farlo a settembre lanceremo un contest e, notizia che vi diamo in anteprima, all’edizione 2015 del TCBF, il cui tema sarà Artigianato 2.0, ci sarà più spazio per l’illustrazione e noi presenteremo la nuova serie di illustrazioni.
GustoRobusto vuole continuare a essere un progetto autonomo indipendente dal punto di vista artistico e allo stesso tempo proporsi alle aziende per realizzare manifesti che possono essere oggetto di campagne di comunicazione, mirando a essere un’agenzia con i migliori illustratori, specializzata nel manifesto.

firme

pencil and printed versions

signed artprint_first series

Evelina Guerreschi

Intervista a cura di Evelina Guerreschi

Ho un dinosauro a guardia dei miei libri e nessuna intenzione di farvi uscire sobri da qui. Dei Duran sempre preferito James, dei Karamazov, Ivàn.

Lascia un commento