CONTATTAMI

Mettiamoci in contatto!

Per contattare l'intervistato devi accedere a Uncò Mag


Oppure Iscriviti manuamente

585. Marianna Poletti / Just Knock

5 minuti 848 parole

Trovare lavoro con le vostre idee grazie alla startup Just Knock. Intervista alla founder Marianna Poletti. Entra in contatto con Just Knock.

team Just Knock

Marianna Poletti e Arianna Marin si conoscono a Milano, dove entrambe frequentano un Master in Brand Communication. Durante il percorso di studi, un’intuizione bussa alla porta: Just Knock, un nuovo modo di trovare lavoro. Dite pure addio a innumerevoli curricula, candidature rifiutate e lunghi processi di selezione, ora il mondo dell’online recruiting punta sulla qualità delle idee.

Marianna, cos’è Just Knock?

Just Knock è una piattaforma digitale dallo spirito coraggioso, che vuole rivoluzionare il modo di trovare lavoro, permettendo a giovani menti brillanti di entrare in contatto con aziende visionarie, inviando idee al posto dei CV. La rivoluzione avviene mettendo al centro del sistema di valutazione, non più solo le esperienze scritte, bensì le capacità dimostrate dai progetti con cui i candidati si possono proporre alle aziende che amano. Attraverso Just Knock ad emergere, oltre alle competenze, sono dunque la motivazione e la passione del candidato, elementi che portano a decidere l’inserimento in azienda di una nuova risorsa di valore.

Come nasce l’idea?

L’idea, come spesso accade, nasce innanzitutto da una forte esigenza che abbiamo personalmente individuato: tanti esami universitari, tanti progetti realizzati in classe per le aziende e nessun modo per comunicarglieli in modo diretto e tutelato. Il tutto, sommato alla difficoltà di trovare lavoro ed emergere tra i mille CV che si depositano sulle scrivanie dei manager, ci ha fatto pensare: possibile che oggi si venga ancora valutati per i numeri e la lista di esperienze accumulate su un foglio di carta? E se invece fossero proprio le nostre idee a farci trovare un lavoro? A quel punto abbiamo capito che le idee ed i progetti potevano veramente essere il miglior modo di far emergere le proprie unicità e per l’azienda di capire le reali competenze del candidato.

Just Knock 2

Parliamo del vostro team, chi c’è dietro Just Knock?

Contrariamente alla media delle start-up il nostro è un team composto da (quasi) tutte donne con un’età tra i 23 e i 32 anni: Arianna Marin co-founder e responsabile delle strategie di comunicazione, Isabella Kuster partner e responsabile dello sviluppo commerciale, Luigi Passera partner e responsabile dello sviluppo strategico e Chiara Parini social media e community manager.

Dall’idea al lancio della piattaforma, quali sono state le fasi principali di sviluppo del progetto di business?

Siamo partiti con un primo anno interamente dedicato a ricerche di mercato che ci aiutassero a definire l’idea per poi testare la prima versione beta. Oggi abbiamo migliaia di utenti e una ventina di aziende ma i momenti difficili sono stati tanti, soprattutto all’inizio, quando bisognava trovare qualcuno che credesse nel progetto tanto quanto ci credevamo noi, qualcuno pronto a scommettere su di te. Superato l’ostacolo iniziale, da un’azienda cliente siamo arrivati in breve a una ventina, i soci da due sono diventati cinque, ora siamo un team solido che sta trasformando un sogno in un’azienda. Ovviamente fare una start-up è una sfida continua e le difficoltà non finiscono mai, ogni giorno ci si alza con la consapevolezza che oggi ce l’abbiamo fatta, ma che il domani bisogna continuare a conquistarselo. Fare startup è come far viaggiare le proprie emozioni sulle montagne russe.

Ci spieghi meglio come funziona la piattaforma?

La piattaforma funziona in questo modo: dopo la registrazione su justknock.it, gli utenti possono prendere in visione le linee guida messe a disposizione dalle aziende e trarre ispirazione per creare progetti di qualsiasi natura (ad esempio design, marketing, comunicazione…), per poi proporli in modo completamente tutelato. Tutte le aziende presenti nel network si sono contrattualmente impegnate a rispettare la proprietà dei progetti ricevuti. Il candidato ha così la possibilità di farsi valutare in un modo più meritocratico, infatti le società potranno vedere il progetto, senza però visionare i dati sull’autore, solo dopo una prima valutazione basata sulla qualità del contenuto sarà possibile scoprire di più sull’ideatore. Il sistema inoltre è totalmente gratuito per gli utenti. I muri non sono più un limite, Just Knock offre a giovani menti brillanti una porta di accesso per la loro carriera.

Just Knock Come funziona

Chi ha creduto nel vostro progetto?

Sono tante le aziende che hanno creduto in noi e che hanno scelto il nostro servizio, tra le più importanti troviamo: Adidas Group, Decathlon, L’Orèal, Valsoia e Boston Consulting Group. Inoltre, abbiamo vinto diversi premi tra cui il bando di Regione Lombardia per le startup innovative in ambito culturale e IITWIIN 2015 “Capacity Building”, il concorso dedicato alle donne imprenditrici e ricercatrici nel campo dell’innovazione.

Le aziende presenti che tipo di opportunità offrono?

Il modello è molto flessibile perciò ogni azienda può personalizzare l’offerta in palio. Si possono trovare opportunità di compensi economici, % sul fatturato generato dall’idea o opportunità di carriera. Ovviamente la principale finalità di Just Knock rimane quella di trovare lavoro attraverso le proprie idee.

Novità e progetti in arrivo?

Il 2016 è dedicato a consolidare la nostra presenza sul mercato italiano e a muovere i primi passi in altri paesi europei, vogliamo che Just Knock diventi una porta d’accesso anche per opportunità all’estero! Inoltre tante novità e nuove funzioni saranno presto implementate.

Sonia Marazia

Intervista a cura di Sonia Marazia

Digital creative e content editor con una grande passione per la digital art. Credo nella forza della rete e della creatività condivisa, concepita come energia per progettare nuove idee e nuove strade.

Lascia un commento